I reali vantaggi del digital marketing: perché adottare una buona strategia digitale

Uno degli aspetti principali che caratterizzano il successo commerciale di un’azienda è senza dubbio la capacità di strutturare una strategia che utilizzi più strumenti di marketing digitali e non.
Al giorno d’oggi l’integrazione tra il digitale e l’analogico assume una rilevanza fondamentale. Se non si è presenti online non si è destinati a durare nel tempo.
I consumatori di oggi sono profondamente cambiati rispetto al passato, sono perennemente connessi a diversi canali digitali e pretendono di trovare online quello che cercano.
Per questo motivo il marketing sta assumendo sempre più caratteristiche digitali, ed è anche per questo che si parla di digital marketing.
Al giorno d’oggi è importante capire che essere presenti sul web non basta, è necessario adottare una strategia digitale che abbia alla sua base degli obiettivi ben precisi.
Qualcuno potrà pensare che basti mettere online un sito, aprire una pagina Facebook o un profilo su Linkedin e il gioco è fatto. Niente di più sbagliato. Una buona strategia digitale necessita di un’accurata pianificazione per raggiungere gli obiettivi prefissati e di un sistema di monitoraggio e controllo integrato. Altrimenti come misuri il successo della tua attività digitale?
Un approccio superficiale – ancora molto presente – comporta solo un dispendio economico, oltre che di energie.

Digital marketing: i vantaggi rispetto al marketing tradizionale

Il monitoraggio e il controllo

Se il tuo obiettivo è quello di moltiplicare le vendite online entro sei mesi, sarà necessario implementare una strategia che integri più strumenti di marketing digitale. Grazie al monitoraggio e il controllo sarà possibile sapere in ogni momento quale canale sta generando più vendite (social, sponsorizzazioni su Google, ricerca organica a seguito di un’ottimizzazione SEO etc.) e di riflesso sarà possibile capire su quale di questi canali investire maggiormente. Alla fine dei sei mesi, grazie agli strumenti di web analytics si potrà facilmente capire se l’obiettivo è stato raggiunto e quale canale ha avuto un ruolo preponderante nella tua strategia.
Il digital marketing consente di avere dei vantaggi indiscutibili rispetto al marketing tradizionale, a cominciare dal fatto che nel secondo caso non è possibile “controllare” in tempo reale l’andamento di una campagna pubblicitaria, non è nemmeno possibile sapere quante persone l’hanno vista e quante di queste hanno interagito effettivamente con l’azienda fornendo il loro contatto tramite l’iscrizione alla newsletter o acquistando il prodotto o servizio che offre.
L’impossibilità di monitorare, intervenire e se necessario correggere in corso d’opera può far sì che investimenti di un certo peso vadano in fumo e spesso questo è quello che succede quando si investono grosse cifre in azioni di marketing offline o in campagne online che alla base non abbiano obiettivi strutturati e un sistema integrato di controllo dei risultati.
Il digital marketing mette a disposizione una serie di strumenti che consentono di misurare i risultati in “diretta” ovvero mentre la campagna pubblicitaria è ancora in corso: in questo modo, ci si rende conto di molteplici fattori, lo sforzo sta andando nella direzione giusta (nuovi clienti, aumento del fatturato)? È opportuno cambiare qualcosa?
Oltre a ciò i risultati di strategie strutturate e orientate ad obiettivi ben precisi si traducono in statistiche oggettive e reali che dimostrano indiscutibilmente il ritorno sull’investimento. Questo è possibile grazie agli strumenti di web analytics che consentono di monitorare tutto ciò che avviene internamente al sito.
Google Analytics, che è lo strumento di web analytics per eccellenza, permette la raccolta di molteplici e utilissimi dati che consentono il monitoraggio completo della strategia digitale.
Per esempio, è possibile sapere informazioni demografiche sugli utenti, da dove provengono i visitatori del sito: arrivano perché hanno cliccato un annuncio pubblicitario sui social? Hanno cliccato su un banner pubblicitario presente su un atro sito? Hanno effettuato una ricerca su Google? etc. In questo modo si può facilmente dedurre quali strumenti di digital marketing utilizzati stanno portando più visite e più clienti.
È anche possibile monitorare il comportamento degli utenti sul sito web, come le pagine più visitate, il tempo di permanenza sul sito, le informazioni più ricercate nel motore di ricerca interno al sito…
Inoltre– nel caso degli e-commerce – si possono raccogliere statistiche inerenti agli acquisti: quanti acquisti sono stati effettuati, da dove proviene l’utente che ha effettuato l’acquisto (social, ricerca su google, banner…)
Infine, è possibile monitorare le azioni di conversione degli utenti sul sito: hanno richiesto informazioni? Si sono iscritti alla news letter? Hanno preso contatto con l’azienda?…
Queste sono solo alcuni dei dati che la web analytics ti consente di raccogliere e monitorare per affinare il tuo piano strategico e per avere sotto controllo l’andamento delle tue attività digitali.

La targetizzazione mirata del pubblico

Con il digital marketing le campagne pubblicitarie non raggiungono tutto il pubblico, ma solo quello che può essere realmente interessato a ciò che offri. Stiamo parlando del “targeting”, ovvero della possibilità di targettizzare il pubblico a cui ci si vuole rivolgere. Il riuscire ad individuare i clienti potenzialmente interessati alla tua attività gioca un ruolo determinante in una strategia vincente di digital marketing: pertanto, è necessario saper raccogliere quanti più dati possibili sui potenziali clienti e sulle loro caratteristiche (sesso, età, professione, quali sono i suoi interessi principali, etc.), in questo modo sarà possibile indirizzare gli sforzi di marketing senza perdere tempo e denaro.
È vero che anche nel marketing tradizionale (quello offline) la tagetizzazione è di fondamentale importanza, tuttavia nel digital marketing assume un ruolo ancor più importante. Infatti, a differenza del marketing tradizionale con quello digitale è possibile indirizzare le campagne ad un target molto preciso per esempio i social media ti permettono di mostrare il tuo annuncio solo a: donne dai 25 ai 45 anni, single, che abitano nel Luganese, a cui piacciono i cani e i gatti e che hanno la passione della cucina vegana.
Anche per quanto riguarda altri tipi di annunci sponsorizzati è possibile decidere a chi mostrare l’annuncio, per esempio nel caso di Google Ads posso decidere di mostrarlo a chi legge determinante riviste online settoriali, a chi usa determinate applicazioni etc.
Queste tecniche sono molto preziose perché permettono di indirizzare il budget pubblicitario a chi realmente potrebbe essere interessato a ciò che offri.
Per esempio, nel caso di un’affissione in centro Lugano o di una pubblicità in radio i ricevitori del tuo messaggio non saranno mai targettizzati in modo perfettamente pertinente, molte persone che vedranno la tua pubblicità saranno fuori target o non saranno interessate a ciò che offri. Il digital ti permette di indirizzare i tuoi messaggi a chi è realmente potenzialmente interessato ai tuoi prodotti o servizi!

Sfruttare la domanda latente e quella consapevole

Tutti noi utilizziamo costantemente il motore di ricerca per trovare quello che cerchiamo. Se vuoi acquistare delle rose per la tua fidanzata e fargliele recapitare in ufficio, e non sai come farlo è possibile che tu prenda in mano il tuo telefono e ti metta a cercare su Google “fiorista a Lugano con consegna a domicilio”. Ed ecco che ti usciranno dei risultati pertinenti alla tua ricerca.
Ora immagina di essere tu stesso il fiorista e che tu offra oltre ai fiori anche altri servizi, come per esempio decorazioni floreali per matrimoni, spedizione di fiori a domicilio ecc.
A questo punto dovresti adottare una strategia che ti permetta di essere trovato dagli utenti quando quest’ultimi digitano sul motore di ricerca parole chiave inerenti a ciò che offri. In questo senso vuoi sfruttare la domanda consapevole di chi, per esempio, necessita di spedire le rose alla sua fidanzata in ufficio. Qui assume un ruolo fondamentale la strategia che ti permette di conoscere quali ricerche sono effettuate per questo servizio dagli utenti che ne percepiscono il bisogno. Tutto questo è possibile grazie a degli strumenti come Google Ads che ti mostrano le ricerche fatte e quelle correlate da chi necessita di quello che offri. Un’attenta analisi di queste ricerche e una buona ottimizzazione SEO delle pagine del tuo sito, ma anche l’implementazione di annunci sponsorizzati sul motore di ricerca (SEA), ti permette di non perdere importanti opportunità legate ad un bisogno consapevole.
Ora immagina di essere Marco, che alla sera mentre è seduto comodamente sul suo divano sta scrollando la sua sezione notizie di Facebook. Ad un certo punto vedi un bellissimo annuncio sponsorizzato che dice: “vuoi acquistare delle rose per la tua dolce metà e fargliele recapitare dal nostro postino dell’amore? Clicca qui.” Ecco che prima di quel momento Marco non aveva mai pensato a questa possibilità, infondo non è un gran romanticone, ma recentemente ha avuto una discussione con la sua fidanzata e perché non rimediare, d’altronde le donne amano questo genere di cose! È subito fatta, Marco clicca sull’annuncio e ordina un bel mazzo di rose che l’indomani la sua ragazza riceverà di sorpresa in ufficio. Cosa è successo in questo caso? Il negozio di fiori ha sfruttato la domanda latente, quindi inconsapevole di Marco. (Ricordiamoci che l’inserzione del fiorista in questo caso sarebbe in questo caso tragettizzata a maschi, fidanzati, tra i 25 e i 65 anni, residenti nel Luganese).

Sfruttare la possibilità date dal retargeting

Ti è mai capitato di cercare sul motore di ricerca un paio di scarpe della Nike e di cliccare sulla pagina di un venditore online di queste scarpe per poi ritrovare sulla tua sezione notizie di Facebook un post sponsorizzato di quello stesso venditore? Questo è il remarketing, anche conosciuto come retargeting.
Il retargeting è uno strumento molto utile perché permette di entrare in contatto con tutte quelle persone che si sono interessate alla tua attività per esempio visitando il tuo sito internet o interagendo con le tue pagine social. Questi utenti sono potenziali interessati ai tuoi prodotti o servizi, perché hanno mostrato interesse nell’interagire con la tua attività attraverso i canali online. Tuttavia, per fare in modo che non si dimentichino di te e per convertirli in clienti effettivi è bene che tu riesca a rimanere in contatto con loro semplicemente riproponendoti.
Potrai per esempio decidere di mostrar loro delle inserzioni pubblicitarie ricatturando l’interesse che hanno già mostrato.

Sfruttare il direct marketing

Una delle tecniche di direct marketing più utilizzate è senza dubbio l’e-mail marketing.
L’invio delle e-mail ai tuoi clienti effettivi o potenziali ti permette di rimanere in contatto con loro costruendo un rapporto di fiducia e fidelizzazione nel tempo.
È bene comprendere che l’invio di e-mail senza consenso da parte dell’utente è controproducente e altamente inefficace. Se decidi di intraprendere l’attività di e-mail marketing devi necessariamente farlo dietro il consenso autorizzato della persona che riceverà i tuoi messaggi, per esempio grazie all’utilizzo di form di contatto puoi chieder loro di accettare l’iscrizione alle tue newsletter.
Un importante vantaggio che l’e-mail marketing ti offre è quello di poter segmentare gli utenti a cui invierai i messaggi di posta elettronica, che saranno specifici e mirati per ogni target che hai selezionato. Per esempio: ad un tuo cliente effettivo invierai messaggi informativi sui tuoi nuovi prodotti o servizi, o su prodotti o servizi complementari a quello che ha già acquistato, nel tentativo di applicare tecniche di cross selling e up selling. Mentre ad un potenziale nuovo cliente che si è appena iscritto alla tua newsletter potrai inviare messaggi promozionali con uno sconto sul primo acquisto, per convertirli in clienti effettivi.

Una strategia digitale è determinante per il tuo successo ma…

Prima di tutto la strategia di digital marketing deve essere coerente con quella che è la tua mission e vision ai tuoi valori, all’identità del marchio, alla sua storia e la sua cultura. Avere le idee chiare su cosa si vuole rappresenta e sugli obiettivi che si intende raggiungere è il primo step per capire come strutturare al meglio la propria strategia di digital marketing e che tipo di ruolo può avere all’interno del piano aziendale. Proprio il focus sugli obiettivi è una delle chiavi del successo. Inoltre, privilegiando i contenuti più pertinenti e capire quali canali sono migliori per raggiungere gli obiettivi posti, consente di investire tempo e denaro solo su attività di digital marketing che consentono di ottenere davvero un ritorno significativo, sia sul piano economico che in termini d’immagine.

Ti serve una strategia digitale su misura? Contattami per ricevere la tua prima consulenza gratuita!

Per cosa ci stai contattando?
Voglio ricevere news e approfondimenti sulle tematiche digitali.

Potrebbero anche interessarti:

Marketing Digitale VS Marketing Tradizionale: i vantaggi del digital marketing

I reali vantaggi del digital marketing: perché adottare una buona strategia digitale Uno degli aspetti principali che caratterizzano il successo commerciale di un’azienda è senza dubbio la capacità di strutturare una strategia che utilizzi più […]

Social Media Management image

I Social Media a supporto delle PMI

I Social media: uno strumento efficace soprattutto per le PMI del Canton Ticino La promozione della propria attività è senza dubbio un aspetto che non può essere lasciato al caso. In un mercato altamente concorrenziale […]

Search Engine Optimization elementi

L’importanza della SEO per il tuo sito web

Che cos’è la Search Engine Optimization (SEO) e a cosa serve? Oggi le attività commerciali sono obbligate ad avere un sito web per diversi motivi. In un mondo iper connesso se non sei presente online […]

Stategia di social media marketing

Digital Marketing: i principali strumenti e il loro scopo

Quali sono e a cosa servono gli strumenti del digital marketing? Nelle strategie di marketing il digital sta assumendo un’importanza ormai decisiva. Lo dimostrano anche gli ultimi dati che vedono una crescita costante della pubblicità […]